L’Epifania segna ufficialmente la fine di un periodo di feste, di cene, di calorosi abbracci e regali inaspettati… ma non dobbiamo deprimerci…un anno da vivere al massimo ci sta aspettando!

Questa festività particolare, molto sentita per i religiosi cattolici, ci lascia tutti gli anni con un leggero amaro in bocca perché dai tempi della scuola essa indicava la fine di un momento di vacanza, di feste, di ritrovo con la famiglia, dove il piacere viene prima del dovere.

Anche se è giusto sottolineare che non in tutti i Paesi, con una maggioranza della popolazione di religione cristiana, il 6 gennaio è riconosciuto come festività anche agli effetti civili. Oltre che in Italia, lo è in Austria, Croazia, Finlandia, in alcuni Länder della Germania, in Grecia, in Slovacchia, in Spagna, in Svezia, in alcune località della Svizzera, nella Repubblica Dominicana, in Polonia e nel territorio americano di Porto Rico. Per esempio in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord è anche festa civile ma non di vacanza dal lavoro nonostante sia inglobata nel “Tempo di Natale” e nella chiusura delle scuole.

Forse è proprio dal giorno successivo a questa festività che possiamo dire inizia il vero anno: un anno da scoprire, di cui abbiamo davanti pagine bianche pronte ad essere scritte dalle nostre abili mani, un anno in cui riponiamo tutte le nostre speranze e tutti i nostri sogni.

A prescindere da quale sia il valore che diate a questa festa, potremmo convenire sul fatto che dal 7 Gennaio ognuno avrà la sua lista dei buoni propositi: ci sarà chi si iscriverà in palestra, chi inizierà la dieta, chi si è promesso di mangiare sano per il resto dei mesi, chi smetterà di fumare, chi si è promesso che “no, quest’anno non cadrò nei soliti errori”.

Tutto ciò non è per niente banale, amici, ma è esaltante invece.

Avere un obiettivo, cercare di essere sempre una persona migliore, dare a noi stessi la possibilità di essere quello che vorremmo… non è una risorsa da poco: sfruttiamola!

Godiamoci al massimo questa festa, assaporiamo il calore di un camino acceso e la tranquillità della famiglia riunita, scartiamo i piccoli doni racchiusi nella beneamata calza della Befana e non ci stupiamo se un po’ di carbone, quest’anno, è toccato anche a noi: siamo un divenire e adesso abbiamo 12 mesi per dimostrarlo 😉

Da Fratelli Cuore niente carbone per i nostri amici: solo tante prelibatezze da gustare nel giorno dell’Epifania!

La Befana vien di notte e porta anche il carbone, si sa, ma la nostra è così buona e generosa che ci lascia solo delizie per il palato, per farci affrontare con sprint l’anno che verrà.

Noi di Fratelli Cuore festeggiamo questa giornata di festa al solito modo: lavorando con piacere per dare ai nostri ospiti un servizio sempre efficiente e puntuale.

Una giornata particolare come questa potrete passarla a casa o decidere di trascorrerla facendo una bella girata in centro, gustandosi una Firenze vestita a festa, dove le mille luci la fanno ancora più preziosa e incantevole, prima che tutto questo svanisca e ci si ritorni alla normalità delle cose.

Noi, centralissimi con la nostra posizione, vogliamo darvi la possibilità di prendervi una pausa golosa per voi, un bel caffè caldo, un the tra amici o un pranzo in compagnia.

 Si sa, scorpacciata e passeggiata sono un connubio perfetto a cui, anche quest’anno, noi non vogliamo rinunciare…

Abbiamo ampi spazi per accogliervi con i vostri bambini e con tutte le calze per l’occasione… perché non c’è Epifania senza una calza piena di dolcetti e prelibatezze, non scordatevelo!

Perciò se l’idea di rimettersi ai fornelli dopo giornate intense di festa vi provoca disagio, volete rilassarvi prima del rientro effettivo al lavoro, a scuola o comunque volete godervi le ultime giornate di una Firenze scintillante… beh, noi vi aspettiamo con i nostri piatti genuini e gustosi per darvi più che una calza da spacchettare, ma un vero sogno da assaggiare.

Lady Cuore

Author Lady Cuore

More posts by Lady Cuore

Leave a Reply